Fermati! Hai un’opportunità da cogliere!

Attento che potresti commettere l’errore che fanno la maggioranza delle persone. Quello di utilizzare questi periodi di festa correndo tra una cena e una festa, tra un centro commerciale e una tombolata, tra un viaggio e un incontro con amici, …,  trovandoti l’anno nuovo a dover iniziare a lavorare con la sensazione che questo periodo di pausa sia volato.

Fermati e sfrutta questo periodo per donarti una cosa speciale!

Avrai fatto cento regali, ma io ti esorto a farne uno solo a te stesso. Uno speciale, che solo tu puoi realizzare, e solo tu ne puoi beneficiare!

Fermati qualche ora, guarda al tuo 2015 e prima di archiviare questo anno porta con te qualcosa di importante.

Chi ottiene grandi risultati dalla vita ( e non solo dallo sport ) è abituato, in alcuni momenti della sua esistenza, a stilare un bilancio di un periodo più o meno lungo. Esistono molti modi per analizzare un anno, ma ne esiste uno solo che è straordinariamente produttivo e ti permetterà di essere una persona migliore, più consapevole e più preparata per affrontare le prossime sfide che la vita ti metterà a confronto e le sfide che tu, attraverso i tuoi obiettivi, vuoi vincere.

Questa strategie è costituita da un insieme di domande produttive. Il mio regalo sarà quello di donarti le mie domande speciali. Prenditi almeno un’ora, hai bisogno di una penna e vari fogli di carta bianca.

Domande FeedBack del 2015:

Cosa è andato bene:

  • Cosa è andato bene in questo 2015?
  • Chi ho conosciuto? e perchè questo nuovo incontro è importante per me? cosa ho imparato da questo rapporto?
  • Quali rapporti ho consolidato? Quali rapporti sono davvero speciali?
  • Quale obiettivo ho raggiunto? In che modo mi ha reso più felice, forte, migliore, …?
  • Quali sono state le esperienze fatte nel 2015 ( positive e dolorose ) che mi hanno insegnato qualcosa? (scrivi a fianco di ogni esperienza cosa mi hanno insegnato)

Cosa può essere migliorato:

  • Cosa in questo 2015 non mi è piaciuto e può essere migliorato?
  • Quali rapporti devono essere migliorati?
  • Quali sono le situazioni che non mi sono piaciute ( obiettivi non raggiunti, litigi, difficoltà, esperienze dolorose, ecc..)? E cosa deve essere migliorato?

Propositi e obiettivi:

  • Cosa voglio ottenere per il 2016? ( fai un elenco senza essere particolarmente critico o analitico, ma istintivo)
  • Cosa sono disposto a fare per ottenere quello che voglio?
  • Cosa non sono più disposto a fare per ottenere quello che voglio?

Cosa ho imparato:

  • Cosa ho imparato di importante in questo 2015? Cosa mi posso portare con me?
  • Cosa ho imparato dalle persone che ho conosciuto e/o frequentato nel 2015? Cosa posso portare con me?

 

Scrivi e rifletti. Dentro questo semplice esercizio è nascosta un’opportunità di crescita straordinaria. Raramente le persone si soffermano ad analizzare in maniera produttiva un periodo della loro vita. Qualcuno che lo fa, spesso si concentra soprattutto su quello che ha sbagliato facendo una lista dolorosa di rimpianti. Qualcun altro si crogiola solo sui buoni risultati che ha ottenuto e vive di ricordi.

Il modo migliore di fare questa analisi è quella di seguire le domande produttive che sopra ti ho scritto!

Un abbraccio e buon fine 2015!

Il tuo mental coach — Mauro Pepe

Tag:

Condividi questo post con il mondo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

© Copyright 2016 – Mauro Pepe Mental Coach – www.vinciconlamente.it

Shares