La motivazione profonda. I sei Bisogni di Anthony Robbins

Come Mental Coach incontro tanti atleti e tante persone che sono impegnate quotidianamente nel raggiungimento di obiettivi importanti. Cosa spinge queste persone a fare tanti sacrifici? Cosa li motiva davvero? Come si può innescare la loro motivazione profonda?

Si possono ipotizzare tante risposte. Qualche psicologo e qualche formatore ha dato una lettura davvero interessante delle motivazioni che spingono gli uomini e le donne a fare quello che fanno, a prendere alcune decisioni o ad avere alcuni comportamenti. Queste teorie si chiamano: Teorie dei Bisogni umani

Esistono molte teorie ma solo 2 meritano davvero di essere citate:

  1. La teoria dei bisogni di Maslow ( piramide di Maslow )
  2. La teoria dei bisogni di Anthony Robbins

1) La teoria dei bisogni di Maslow ( Piramide di Maslow )

Abraham Maslow è uno psicologo statunitense che intorno agli anni ’40 ha reso pubblica la sua teoria dei bisogni umani. Più conosciuta come la teoria della Piramide di Maslow.

Secondo Maslow gli esseri umani sono “motivati” dal soddisfare alcuni bisogni. Alcuni più importanti di altri e, sempre secondo lo psicologo statunitense, senza soddisfare i bisogni di livello più basso, alla base della piramide, non si possono soddisfare quelli ad un livello più alto.

I 5 livelli dei bisogni, come vedi a fianco in figura, sono i seguenti:

  1. Bisogni fisiologici (fame, sete, respiro, sesso, sonno, guarigione, ecc.)
  2. Bisogni di sicurezza ( sicurezza fisica ed emotiva, occupazione, proprietà).
  3. Bisogni di appartenenza (affetto, amicizia, identificazione con un gruppo sociale)
  4. Bisogni di stima (di prestigio, di successo, rispetto reciproco).
  5. Bisogni di realizzazione di sé (realizzando la propria identità e le proprie aspettative e occupando una posizione soddisfacente nel gruppo sociale).

Piramide di Maslow. Pregi e criticità

Il vero merito che va assegnato a Maslow è che è stato il primo studioso ad intuire e definire una gerarchia di bisogni umani. Il primo che ha davvero studiato, strutturandolo in una teoria, il legame tra motivazione e bisogni umani.

La sua teoria presenta alcune criticità che non la rendono particolarmente utile nella correlazione bisogni-motivazioni-comportamenti

Criticità dei livelli: Secondo Maslow senza soddisfare i bisogni dei livelli più in basso non si può “scalare” la piramide. Questa parte della sua teoria è facilmente confutabile. Ad esempio, esistono moltissime persone che si sentono autorealizzate ( 5° livello ) anche senza far parte di un gruppo specifico ( 3° livello ). Oppure ci sono molte persone che anche non avendo soddisfatto il bisogno di sicurezza economica o lavorativa ( 2° livello ) presentano una buona autostima su un settore specifico della loro vita ( 4° livello ). Potrei citarti altri esempi.

Criticità sui contenuti: Manca di alcuni bisogni fondamentali come il bisogno di importanza, il bisogno di crescita e il bisogno di contributo

2) La teoria dei 6 bisogni fondamentali di Anthony Robbins

Anthony Robbins è forse il più famoso Formatore e Life Coach esistente oggi al mondo. Ha scritto dei libri che sono pietre miliari della formazione, del auto-miglioramento, e della crescita. E’ uno studioso e uno sperimentatore straordinario.

Per un bel periodo della mia vita è stato uno dei miei mentori ! Grazie Tony

La sua teoria, che come spesso Robbins dice, parte dalla logica di Maslow, si basa su 6 bisogni fondamentali divisi in due gruppi:

A) Bisogni di base ( primi 4 )

B) Bisogni evolutivi ( 5° e 6°)

6 bisogni fondamentali di Anthony Robbins

  1. Sicurezza
  2. Varietà
  3. Importanza
  4. Amore
  5. Crescita
  6. Contributo

1) Bisogno di Sicurezza

Questo è il primo bisogno non a caso. E’ un bisogno primordiale e che si lega sensibilmente con il nostro naturale istinto di sopravvivenza. Il neonato nei primi periodi di vita cerca continuamente di soddisfarlo ( cibo, calore, coccole, …).

L’uomo ha bisogno di sentirsi sicuro sia fisicamente che emotivamente. Alcune tipologie di sicurezza che dobbiamo soddisfare:

  • Sicurezza fisiologica ( fame, sete, salute, guarigione, caldo )
  • Sicurezza economica
  • Sicurezza affettiva e sociale

2) Bisogno di Varietà

Anche se sembra una contraddizione, ma abbiamo anche bisogno di varietà. Per divertirci o sentirci vivi abbiamo bisogno di provare forti emozioni, abbiamo bisogno di fare nuove esperienze.

La sola sicurezza crea una monotonia pericolosa. Il bisogno di varietà lo si soddisfa cambiando abitudini, provando nuove esperienze, un nuovo lavoro, lasciandosi andare in alcuni momenti, ecc…

Soddisfare il bisogno di varietà rende la vita decisamente più divertente e bella.

3) Bisogno di Importanza

Questo è uno dei bisogni meno valutati ma fondamentali nei rapporti interpersonali. Ogni persona vuole sentirsi importante e ogni persona si sente importante in maniera diversa. Senza soddisfare questo bisogno si rischia di vivere una vita piena di emozioni deprimenti, piena di incomprensioni e litigi.

Non si può avere un’autostima ben sviluppata senza sentirsi mai importanti.

Questo bisogno è da tenere sempre a mente. Se fai sentire importante una persona a cui tieni, o semplicemente il tuo interlocutore, lei, istintivamente ti vorrà bene e/o sarà ben predisposta nei tuoi confronti. Questo semplice principio è alla base della creazione di rapporti duraturi e gratificanti.

4) Bisogno di Amore

Amore a 360°. Abbiamo bisogno di amare e sentirci amati. Questo bisogno è molto variegato, lo si può soddisfare in tanti modi e generalmente non soddisfarlo porta fortissime sofferenze.

Esistono molti modi diversi di soddisfare l’amore, ed esistono anche modalità di amore diversi:

  • Amore parentale. Genitori con i figli e viceversa, parenti, zii, nonni, nipoti, cugini, fratelli, ecc…
  • Amore di coppia.
  • Amore inteso come un’intensa amicizia
  • Amore verso le persone in generale
  • Amore universale o divino

5) Bisogno di crescita

Questo è il primo dei bisogni evolutivi. Questo bisogno lo si soddisfa ogni volta che si ha la sensazione di aver imparato concretamente a fare qualcosa di nuovo o di “valore” per noi.

L’uomo ha un forte istinto a migliorare il proprio status-quo. Sia sociale, intellettuale, economico, di carriera, ecc…

La crescita intesa sia come Conoscenza che come Coscienza. Ecco qualche esempio:

  • Crescita fisica. La creazione di un bel corpo
  • Crescita emozionale. La consapevolezza di essere più bravo a gestire le situazioni della vita, le emozioni, o i momenti cruciali
  • Crescita carriera. Sia lavorativa, sia sportiva, sia imprenditoriale
  • Crescita economica
  • Crescita sociale. Essere accettati in ambienti prima considerati di livello superiore.
  • Crescita intellettuale. Conoscere nuove cose, informazioni, ebilità
  • Crescita spirituale.

6) Bisogno di contributo

L’ultimo dei bisogni fondamentali di Anthony Robbins è il bisogno di contributo, che non è altro il bisogno di fare qualcosa di concreto per altre persone senza voler nulla in cambio. Essere consapevoli che alcune nostre azioni hanno migliorato la qualità della vita di un’altra persona, anche per poso tempo, è una soddisfazione straordinaria.

 

Bisogni Fondamentali e Motivazione

Le persone non lo sanno ma la maggior parte delle proprie scelte è condizionata dal desiderio di soddisfare uno o più bisogni fondamentali. Soddisfare alcuni bisogni ci permette di sentirci vivi e in piena sintonia con quello che facciamo. Se un’attività che ci accingiamo a fare soddisfa uno o più bisogni è sicuramente un’attività che ci donerà appagamento, eccitazione, passione e motivazione.

Ad esempio per me essere un Mental Coach soddisfa ad un ottimo livello i seguenti bisogni:

  • Varietà. Non esistono 2 persone uguali e ogni coaching è una nuova pagina scritta sulla vita di entrambi
  • Importanza. Mi sento importante ad essere un Mental Coach sempre più bravo ed efficace
  • Amore. Mi sento molto in sintonia con gli atleti che seguo e con le persone con cui condivido progetti ambiziosi
  • Crescita. Si cresce moltissimo ad aiutare gli altri nella loro crescita. Inoltre investo del tempo tutti i giorni per la mia formazione!
  • Contributo. Avere la consapevolezza di poter incidere e migliorare la vita, o le prestazioni, dei miei allievi è una delle motivazioni che mi spinge ad dare il mio 110% in ogni percorso di coaching.

Condividi questo post con il mondo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

© Copyright 2016 – Mauro Pepe Mental Coach – www.vinciconlamente.it

Shares