Iscriviti al mio canale Youtube

Mental coaching sportivo per adolescenti

L’adolescenza è una fase della crescita dell’uomo molto delicata e spesso destabilizzante. Anche per gli sportivi, l’adolescenza è la fase che maggiormente incide sulla possibilità di diventare un professionista.

Spesso, quando si parla di mental coaching sportivo, si pensa solo al gestire e motivare i professionisti. Senza sapere che con un adolescente si può fare un lavoro straordinario. Se si insegna ad un ragazzo/a di 14-16 anni a gestire al meglio le proprie emozioni, a dare i giusti significati agli eventi e ai risultati, si può formare una personalità vincente. A quell’età i ragazzi/e sono straordinariamente recettivi. Se il mental coach riesce a conquistare la loro fiducia possono ottenere risultati strabilianti.

Il mental coaching sportivo con adolescenti è lo stesso che con professionisti?

Ovviamente no! C’è una forte differenza tra seguire un atleta professionista affermato e un adolescente. La differenza sta nella gestione della persona. Si presentano differenti esigenze sia emotive che di vita. Un adolescente, sta vedendo il proprio corpo in trasformazione. Ha forti impulsi ormonali e vive la fase della propria vita più complessa riguardo al giudizio delle altre persone ( le ragazze/i, il sesso, i genitori, gli insegnanti, gli amici, gli allenatori, ecc…).

Mentre, generalmente, uno sportivo professionista si presenta con un carattere formato e delle convinzioni radicate (non sempre in maniera produttiva), l’adolescente sta costruendo il proprio carattere e sta pian piano edificando le proprie convinzioni.

Mental coaching sportivo per gli adolescenti, Risultati eccellenti con qualche criticità.

Non c’è che dire, il mental coach sportivo può davvero fare la differenza con un adolescente. I risultati che possono essere raggiunti sono straordinari. Siccome nella fase adolescenziale, il corpo dell’atleta, è in evoluzione la corretta gestione delle emozioni e la corretta gestione dell’alimentazione, può far raggiungere risultati inimmaginabili.

Purtroppo, non sono tutte “rose e fiori”, un mental coach  di un atleta professionista deve render conto solo all’atleta, con un adolescente deve essere molto bravo a gestire i rapporti con i genitori e con gli allenatori ( che hanno i ragazzi sotto la loro responsabilità ). Imparare a gestire queste situazioni non è importante solo per svolgere correttamente il proprio lavoro, ma è strettamente necessario. La gestione dei genitori ( sempre pieni di paure e di aspettative ) è delicata ed è una parte sostanziale del proprio lavoro.

Infine, nel coaching sportivo con un adolescente, quando si parla di alimentazione e di micronutrizione ( Io lo inserisco sempre nei progetti di mental coaching sportivo ) bisogna procedere con cautela. I minorenni sono sotto l’occhio attento dei controlli soprattutto se non seguono un’alimentazione tradizionale. Purtroppo però, i canoni di corretta alimentazione ( soprattutto quella tradizionale ) sono obsoleti e controproducenti per gli atleti. Meglio coinvolgere i genitori e renderli partecipe.

A quale età si può iniziare un lavoro di mental coaching?

Io penso che alcuni concetti andrebbero passati ai bambini già alle scuole medie. Ma per rendere il compito del mental coach proficuo è meglio iniziare questo percorso formativo dai 15-16 anni. Molto dipende, comunque, dalla maturità del ragazzo, dal coinvolgimento dei genitori e dagli obiettivi sportivi.

Per chiudere, la soddisfazione di seguire un adolescente è grande. I risultati possono essere molto al di sopra delle aspettative, ma io penso che il vero compito del mental coach sportivo con un adolescente non è quello di formarlo per vincere solo nello sport, ma quello di formarlo per renderlo più solido come persona e renderlo più sicuro di se stesso e insegnargli una corretta gestione delle emozioni.

I risultati sportivi sono una conseguenza.

Tag:

Condividi questo post con il mondo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

© Copyright 2016 – Mauro Pepe Mental Coach – www.vinciconlamente.it

Shares