Iscriviti al mio canale Youtube

Motivazione e autocontrollo contro il razzismo nello sport

Motivazione e autocontrollo

Esistono molti modi di vincere. Si vince lottando, combattendo, alzando la testa contro le situazioni avverse. Reagendo e afferrando con le unghie e con i denti la vittoria. E la motivazione si trasforma in energia fisica!

A volte però si vince con l’autocontrollo. Non reagendo alle provocazioni, non reagendo agli insulti degli avversari e del pubblico, manifestando un forte autocontrollo in situazioni davvero avverse.

La storia che voglio raccontarti, oggi, nella categoria motivazione è tratta dal film “42 La vera storia di una leggenda Americana”. Una storia di Baseball del dopoguerra negli States e di integrazione razziale, la storia di Jackie Robinson, primo giocatore di colore della Major League ( tratto dalla storia vera di Jackie Robinson).

Il film è davvero bello, e ti consiglio di vederlo tutto. La parte che ho selezionato per te, è davvero indicativa e vi è presente una scena di motivazione davvero singolare ed emozionante, dove Branch Rickey (Harrison Ford), manager generale della squadra dei Brooklyn Dodgers, motiva Jackie a ritornare sul campo e vincere la partita, senza reagire alle provocazioni e agli insulti.

Buona visione:

Ti trascrivo la parte più indicativa, nel dialogo tra Branch Rickey e Jackie Robinson.

Jackie Robinson: ” No,…, il prossimo bianco figlio di puttana che apre la bocca, ti giuro che gli spacco i denti.”

Branch Rickey: ” Non puoi farlo Jackie”

Jackie Robinson:”Devo lasciare che vada avanti così?”

Branch Rickey: ” Quella gente è condannata a vivere con se stessa”

Jackie Robinson:” E’ quello che devo fare anche io, …, io devo porgere l’altra guancia la fuori. “

Branch Rickey: ” Tu non conti ora Jack, tu sei qui adesso, non hai il diritto di abbandonare il sostegno di persone che credono in te, che ti rispettano, che hanno bisogno di te. Se reagisci non diranno che è stato Chapman a costringerti, diranno che non sei in grado di controllarti. Che questo mondo qui, non è il tuo!”

Jackie Robinson:” Tu sai come ci si sente quando qualcuno ti dice quelle cose?”

Branch Rickey: ” NO! … no, tu lo sai! Sei tu quello che vive il sermone, nel deserto … 40 giorni, è tua la lotta, e sei da solo…”

Jackie Robinson:” E non c’è niente che possa fare?”

Branch Rickey: ” Certo che c’è! Tu puoi andare la fuori e giocare, puoi guadagnare le basi e segnare punti, puoi vincere questa partita per noi. Abbiamo bisogno di te, …, Tutti hanno bisogno di te!  Sei la Medicina Jack!”

Tag:

Condividi questo post con il mondo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

© Copyright 2016 – Mauro Pepe Mental Coach – www.vinciconlamente.it

Shares