Trasforma i 6 pensieri che distruggono il tuo successo!

pensieri negativiAlcuni formatori che stimo spesso dicono che “siamo la somma dei nostri pensieri”. Dato il mio background matematico, non penso sia davvero la somma, ma sicuramente i nostri pensieri stabiliscono al 90% di quello che saranno i nostri successi e i nostri fallimenti.

I pensieri possono creare o distruggere, possono aiutarci o bloccarci, possono farci vivere emozioni straordinarie o deprimenti, possono creare, nel concreto, la nostra realtà.

In un articolo precedente ho scritto che per ottenere successo almeno l’80% dei nostri pensieri dovrebbe essere positivo e produttivo. Non è facilissimo, ma ci si può riuscire con l’allenamento mentale e con il condizionamento.

Oggi, in questo articolo, voglio parlare con te dei 6 pensieri che distruggono il successo. Non voglio solo parlarne ma voglio anche aiutarti a trasformarli. Io sono un Mental Coach e non mi limito ad analizzare la cause di un eventuale insuccesso, ma sono focalizzato a creare situazioni e azioni pratiche che possono cambiare la situazione e trasformarla in un’esperienza di successo.

Ecco i 6 pensieri da trasformare:

  1. Non sono bravo abbastanza
    Questo pensiero è molto grave. Lavora a livello “Identità” e determinerà il limite massimo che è possibile raggiungere. Questo pensiero sarà la causa dei sabotaggi. Per quanto ti impegnerai, se penserai in questo modo, non potrai mai raggiungere un risultato ambizioso.
  2. Non so come fare…
    Questo pensiero potrebbe essere anche solo la presa di coscienza di dover acquisire nuove abilità. Attenzione però che molti utilizzano questo pensiero come un alibi per non fare o per rimandare l’azione a quando avranno tutte le competenze. I grandi della storia, prima sono partiti nel loro viaggio verso il successo e poi, pian piano, lungo il percorso, hanno sviluppato le capacità necessarie.
  3. Non è realistico
    Proporsi di fare solo quello che è realistico è un eccellente modo per restare nella normalità e a volte anche nella mediocrità. Se vuoi ottenere il tuo successo è necessario porti degli obiettivi che in questo momento non sono realistici. Come spesso dico alle persone che seguo: “A volte è necessario lanciare il cuore oltre l’ostacolo e poi lasciar arrivare anche la mente!
  4. Cosa penserà la gente?
    Se dai peso a quello che pensa la gente, al massimo realizzerai quello che la gente vuole che tu realizzi, e nella maggioranza dei casi sarai infelice. Non accontenterai mai tutti e soprattutto scontenterai te stesso.
    Lavorare con la paura del giudizio della gente è un eccellente modo per fallire.
  5. Non ho tempo
    Tutti abbiamo lo stesso tempo. O meglio, per tutti il tempo scorre allo stesso modo. Avere o non avere tempo è solo una percezione. E’ una questione di scelte. Come hai scelto di impegnare il tuo tempo?
  6. E’ già stato fatto
    Questo pensiero limita moltissime persone che vogliono realizzare qualcosa di unico. Appena si rendono conto che è stato già fatto, o ne è stata fatta una versione, si scoraggiano.
    Quello che pochi si rendono conto, è che l’evoluzione umana è avvenuta perchè i “Grandi” uomini hanno realizzato alcune cose già esistenti ma le hanno fatte ad un livello superiore, creando un’evoluzione!

Questi sei pensieri, o modelli di pensiero, sono molto dannosi per il tuo successo.

Da mental coach ti dico che è necessario trasformarli. Lo potresti fare nel seguente modo:

  1. Non sono bravo abbastanza –> “Questa è la mia area di miglioramento da sviluppare durante il viaggio verso il mio obiettivo di…” oppure “Tutte le risorse sono già presenti dentro di me!”
  2. Non so come fare… –> Ancora non so come fare… Lo scoprirò durante il percorso
  3. Non è realistico –> Il mio obiettivo è entusiasmante e ambizioso
  4. Cosa penserà la gente? –> Cosa è davvero importante per me e per la mia felicità? Cosa ne penso io?
  5. Non ho tempo –> Scelgo di dedicare il mio tempo a…
  6. E’ già stato fatto –> Il mio modo di farlo sarà unico, rappresenterà un’evoluzione e rispecchierà la mia personalità

Ovviamente questa è una mia interpretazione della trasformazione di questi pensieri improduttivi. Tu  potresti scrivere la tua trasformazione, quella che ti motiva e ti spinge all’azione.

L’importante è che tu trasformi questi pensieri in positivi e produttivi!

Tag:

Condividi questo post con il mondo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

© Copyright 2016 – Mauro Pepe Mental Coach – www.vinciconlamente.it

Shares