Sequestro Emozionale. Una fonte di guai!

Ti è mai capitato di perdere la testa ed avere un’esplosione di rabbia? Di perdere il controllo e poi pentirti del tuo comportamento? Oppure ti è mai capitato di vedere qualcun’altro perdere completamente il controllo?

In quei casi avviene un vero e proprio Sequestro Emozionale nel tuo cervello. Come se tu non avessi più il controllo delle tue reazioni. 

Quale è la soluzione ad un Sequestro Emozionale?

La svelerò in questo articolo. Se preferisci vedere il formato video:

Quando accade il Sequestro Emozionale?

Il Sequestro Emozionale accade ogni volta che l’amigdala percepisce un pericolo molto grave, ad esempio un pericolo di vita. L’amigdala si attiva anche quando viene violato un valore importante per noi.

Quando l’amigdala percepisce un pericolo grave crea un blocco dei processi corticali (pensieri razionali, logica e il ragionamento) e attiva 3 processi istintivi: 

  • attacco
  • fuga
  • fissità

Grazie all’amigdala siamo sopravvissuti! Perché grazie alle reazioni di attacco, fuga e fissità, ci difendevamo dalle prede feroci (bloccandoci, scappando o lottando).

Quando si bloccano i processi razionali avviene il sequestro emotivo. In quel caso si attivano generalmente: 

  • l’attacco; 
  • la fuga;
  • la fissità; 
  • l’inibizione. 

Avviene con un attacco verbale, attraverso un’esplosione di rabbia.

Molti pensano che il sequestro emozionale sia istantaneo, invece come ogni rabbia o ogni paura aumenta lentamente.

In che modo costruiamo il sequestro emozionale

Il sequestro emozionale lo costruiamo in 2 modi:

  • costruito negli anni

Lo costruiamo negli anni, attraverso i nostri valori e regole. Un esempio è il valore del “rispetto”. Quando per qualsiasi motivo viene violato un valore, l’amigdala percepisce un pericolo e perciò avviene un Sequestro Emozionale.

  • interruttore del momento 

Neppure questo è istantaneo, perché la rabbia e la paura crescono piano piano.

Come evitare il Sequestro Emozionale?

Vediamo ora delle possibili soluzioni che ti permettano di evitare il Sequestro Emozionale.

È importante distinguere quando il Sequestro Emozionale è già in atto (ovvero quando si perde il controllo) e quando invece “sta per avvenire” (e quindi si ha la possibilità di reagire e di evitarlo).

Sequestro emozionale in atto

Nel caso in cui il sequestro emotivo è in atto le soluzioni sono:

  •  Interruzione di modulo esterna;

L’interruzione di modulo deve essere necessariamente esterna, ovvero deve esserci qualcuno a “romperti il modulo”, ovvero a distrarci completamente da quello che ti sta succedendo. Questo perché in quel momento non abbiamo la razionalità per rompere il modulo;

  •  Domande produttive;

Una volta usciti dal Sequestro Emozionale è importante capire cosa possiamo imparare da questa situazione, capire perché ci siamo arrabbiati in modo da evitare altri possibili sequestri emozionali.

Prima del sequestro emozionale

Nel caso in cui si stia alzando la rabbia prima del sequestro emozionale:

  •  Interruzione di modulo interna 

Quando il Sequestro Emozionale non è ancora in atto possiamo rompere il modulo dall’interno e possiamo rilassarci con degli esercizi di respirazione.

  •  Domande produttive 

È importante cercare di mantenere il controllo con delle domande produttive, in modo da evitare un incontrollabile esplosione emozionale.

 

L’unico modo per risolvere per davvero il Sequestro Emotivo è quello di fare un lavoro interiore, lavorare sui propri valori e sulle regole che sorreggono i valori. 

Un percorso di crescita personale può aiutarti tantissimo a gestire al meglio le tue emozioni e reazioni istintive.

Condividi questo post con il mondo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

 

© Copyright 2019 – Mauro Pepe Mental Coach – www.vinciconlamente.it

Shares